Arte
L’uomo invisibile

Mimetizzatissimo, riuscite a vederlo? Le incredibili performance di Liu Bolin in mostra al Vittoriano di Roma

L’artista cinese Liu Bolin dal 2 marzo all’1 luglio sarà al centro di una grande mostra al Vittoriano di Roma sulla sua incredibile arte camouflage: immobile, come una scultura vivente, nelle sue opere il corpo è sempre mimetizzatissimo con il contesto alle sue spalle. Considerato il più grande maestro di body-painting del mondo, la mostra presenterà in anteprima mondiale anche una serie inedita di scatti fotografici in due incredibili location italiane patrimonio dell’umanità: Colosseo e Reggia di Caserta. Un percorso museale che prevede anche altre 70 foto frutto di dieci anni di lavoro in collaborazione con la Galleria Boxart.

Colosseo n°2, Roma, 2017 / Courtesy Boxart, Verona

Per la prima volta tutti gli scenari che lo hanno visto protagonista nella sua prestigiosa carriera saranno riuniti insieme, a raccontare il processo di assimilazione tra l’artista e il mondo che lo circonda sotto svariate forme: monumenti, merci o montagne di rifiuti. Una testimonianza silenziosa, quella di Liu Bolin, ma al contempo consapevole, di processi di cui il singolo è soltanto una tessera impercettibile: dalla globalizzazione alla possibilità di uno sviluppo sostenibile che conservi la memoria del passato.

Liu Bolin. The invisible man / 2 marzo – 1 luglio 2018. Complesso del Vittoriano / Ala Brasini, Roma

Alessandro Di Giacomo
6/2/2018

Duomo di Milano, 2010 / Courtesy Boxart, Verona

Alber Elbaz for Lanvin, 2011 / Courtesy Boxart, Verona

Jean Paul Gaultier, 2011 / Courtesy Boxart, Verona

Piazza San Marco, Venezia,2010 / Courtesy Boxart, Verona

Sala del Trono, Reggia di Caserta, 2017 / Courtesy Boxart, Verona

The Hope, 2015 / Courtesy Boxart, Verona

Wall Street Bull, New York, 2011 / Courtesy Boxart, Verona