Arte
La mostra dove puoi portarti a casa un’opera gratis

Si è appena conclusa una delle più interessanti iniziative artistiche degli ultimi anni

L’arte moderna è spesso dissacrazione, utilizzo di materiali e stilemi diversi, rivoluzione nella composizione e nell’allestimento. Ripensare i modi in cui un’opera d’arte viene esposta e innovarne la fruizione è lo scopo della mostra Take Me (I’m Yours), appena conclusa al Pirelli HangarBicocca di Milano. Scordate tutto ciò che avete imparato su come ci si comporta all’interno di un museo e sentitevi liberi: di toccare, spostare, e addirittura portar via pezzi delle opere. Ad ingresso gratuito, l’acquisto a 10€ di una borsa creata dall’artista Christian Boltanski è il “biglietto” che permette di toccare, usare, modificare e addirittura prendere e portar via parti delle opere (che per la maggior parte sono composte di molteplici elementi, proprio per questo motivo), interagendo così con la mostra e contribuendo in prima persona a fare arte.

Un progetto nato nel 1995 alla Serpentine Gallery di Londra, che ha avuto diverse edizioni a Parigi, Copenhagen, New York e Buenos Aires, che parla di interazione, evoluzione e rigenerazione, per spostare il concetto di arte sempre un poco più in là.

Valentina Monti
16/1/2018