THE ITALIAN TOUCH #22
Architectures

Philipp Plein flagship store London

Philipp Plein ci ha abituati a esplosioni di lusso lungo tutta la sua carriera. Giunge così, come fosse un sigillo che impreziosisce il suo mondo, il nuovo flagship store londinese nella conosciutissima New Bond Street. Quattro piani, 420 mq e progettazione affidata allo studio di architettura Claudio Pironi & Partners. Quattro piani in cui scoprire le collezioni uomo, donna, bambino e il significato stesso che Plein dà alla parola stile.

All’ingresso ci accoglie un gigantesco teschio in Swarovski, luminosissimo e centrale. Interni lucidi, lisci, riflettenti. Ottone dorato e chandelier di Murano, il marmo bianco si alterna a quello nero, con il quale è stato rivestito il pezzo forte dell’edificio: una scala esagonale che raggiunge tutti i piani e porta impresso alla sua base il monogramma dello stilista, due “P” che si guardano allo specchio. Oltre a richiamare in modo evidente la forma del marchio di Plein, la scala esagonale è un invito a lasciarsi trasportare in una dimensione fuori dall’ordinario.

L’operazione compiuta su un edificio storico nel cuore di Londra ha rappresentato una duplice sfida: da un lato la conservazione di geometrie e forme, soprattutto esterne, proprie di una costruzione antica, dall’altro la valorizzazione degli interni nel puro stile minimal voluto da Plein. Oltre a marmi e ottone, ci sono acciaio e ferro nero a completare una palette fortemente orientata al contrasto e alla sorpresa.

Un risultato che stupisce il visitatore. Del resto la collaborazione tra Philipp Plein e lo studio Pironi è storica. Pironi ha curato anche lo showroom di 3.000 mq di Milano, gli store di Philadelphia e Vienna e molti altri nel mondo, per un totale di 144 interventi.

Dopotutto, lo scopo dell’architetto e dello stilista coincidono: suscitare meraviglia e stupore nelle loro creazioni.

Federico Flamminio

Tutte le foto, courtesy Claudio Pironi & Partners / studiopironi.com.

- Articoli correlati